Climafresh, il poliuretano espanso flessibile termico

logoperdormire-esclusiva

Climafresh è una famiglia di poliuretani espansi flessibili caratterizzati da una tecnologia di formulazione e di produzione innovativa, che apporta al prodotto finito, benefici di tipo termico ed igienico, conferendo al manufatto in poliuretano, caratteristiche uniche.

Rispetto ad un poliuretano convenzionale non termico, Climafresh ha la capacità di assorbire il calore attraverso la fusione delle microcapsule PCM contenute al suo interno, mantenendo quindi la temperatura costante per lungo tempo. La caratteristica antimuffa-antibatterica è invece conferita grazie all’utilizzo del trattamento Ultrafresh che prevede la combinazione di più elementi tra cui l’argento.

Climafresh, assorbendo il calore emanato da un corpo a contatto col materiale, possiede la capacità di mantenere costante la temperatura nell’intervallo di normale utilizzo (tra 28 e 35°C), per un tempo sensibilmente superiore, rispetto ad un poliuretano non climafresh.

I certificati prodotti in collaborazione con il dipartimento di Chimica Industriale e dei Materiali – Alma Mater Studiorum – Università di Bologna, mostrano la costanza prestazionale di Climafresh, anche dopo test di invecchiamento accelerato in laboratorio (test di ageing). Anche le caratteristiche igieniche di prevenzione della proliferazione di muffe e batteri, rimangono pressoché inalterate, per tutto il normale tempo di vita del manufatto.

FAQ

•Cos’è Climafresh?
Climafresh è una famiglia di poliuretani espansi flessibili caratterizzati da una tecnologia di formulazione e di produzione innovativa, che apporta al prodotto finito, benefici di tipo termico ed igienico, conferendo al manufatto in poliuretano, caratteristiche uniche.

 

•Come funziona Climafresh?
Climafresh, rispetto ad un poliuretano convenzionale non termico, ha la capacità di assorbire il calore attraverso la fusione delle microcapsule PCM contenute al suo interno, mantenendo quindi la temperatura costante per lungo tempo. La caratteristica antimuffa-antibatterica è invece conferita grazie all’utilizzo del trattamento Ultrafresh che prevede la combinazione di più elementi tra cui l’argento.

 

•Climafresh è più freddo di un altro poliuretano?
No. Climafresh non è più freddo di un altro poliuretano; Climafresh, assorbendo il calore emanato da un corpo a contatto col materiale, possiede la capacità di mantenere costante la temperatura nell’intervallo di normale utilizzo (tra 28 e 35°C), per un tempo sensibilmente superiore, rispetto ad un poliuretano non Climafresh.

 

•Quanto è la durata di un poliuretano Climafresh?
Il poliuretano Climafresh ha la medesima durata di un qualsiasi poliuretano espanso di elevata qualità. I certificati prodotti in collaborazione con il dipartimento di Chimica Industriale e dei Materiali – Alma Mater Studiorum – Università di Bologna, mostrano la costanza prestazionale di Climafresh, anche dopo test di invecchiamento accelerato in laboratorio (test di ageing). Anche le caratteristiche igieniche di prevenzione della proliferazione di muffe e batteri, rimangono pressoché inalterate, per tutto il normale tempo di vita del manufatto.

 

•Quale tipologia di manutenzione (lavaggio e pulizia) occorre applicare ai prodotti Climafresh?
Gli stessi accorgimenti normalmente utilizzati per qualsiasi poliuretano espanso flessibile, sono idonei alla manutenzione e pulizia dei prodotti Climafresh.

 

•Cos’è un trattamento antimicrobico Ultrafresh e perché occorre?
Il trattamento antimicrobico Ultrafresh prevede l’utilizzo di argento sotto forma di composto idrosolubile a lento rilascio di ioni; questa particolarissima tecnologia, applicata al poliuretano Climafresh consente di prevenire in modo definitivo e duraturo la proliferazione di microbi e batteri, garantendo all’utilizzatore finale, un prodotto igienicamente sicuro.

 

•Il trattamento Ultrafresh influisce sulle caratteristiche fisico-meccaniche del poliuretano in cui è contenuto?
No. Non ci sono differenze rilevanti tra le caratteristiche meccaniche di un poliuretano trattato con Ultrafresh ed un poliuretano non trattato. Le caratteristiche meccaniche di un poliuretano espanso, dipendono principalmente dalle materie prime (poliolo/i ed isocianato/i) e dal processo di produzione utilizzato per la sua produzione; il trattamento Ultrafresh contribuisce per meno dell’1% in peso, sul totale delle materie prime utilizzate ed il processo produttivo di un poliuretano trattato Ultrafresh, non differisce in modo significativo rispetto a quello di un poliuretano non trattato.

 

•Esistono delle controindicazioni all’utilizzo del trattamento Ultrafresh?
No. Allo stato attuale delle conoscenze acquisite, non esistono controindicazioni rilevanti all’utilizzo di un poliuretano trattato con Ultrafresh, rispetto all’utilizzo di un poliuretano non trattato.

 

•Le operazioni di lavaggio (a secco, con saponi o detergenti) hanno effetti sul trattamento Ultrafresh?
Si consiglia di far eseguire le normali operazioni di pulizia e lavaggio da personale specializzato ed esperto, evitando trattamenti superficiali con prodotti sconosciuti e/o troppo aggressivi: se tali operazioni di pulizia sono eseguite correttamente, il trattamento Ultrafresh rimane pressoché inalterato per tutta la vita media del materiale.